Aperitivo in fiume

L’iniziativa che proponiamo consente di scoprire il fiume e le bellezze architettoniche della città di Verona da un punto di osservazione inusuale. Una particolare discesa che sarà anche l’occasione per degustare i vini veronesi nelle tre tappe dell’aperitivo sull’Adige.

Il ritrovo è fissato alle ore 17.45 a ponte Navi – lato S.Fermo. Da qui con la nostra navetta raggiungerete la base nautica in zona Chievo, dove, in attesa di salire a bordo dei gommoni, potrete degustare il primo degli aperitivi in programma.

La partenza della navigazione è prevista alle ore 18.30 al termine del primo aperitivo con vino Schiava rosè Cantina Albino Armani e stuzzichini serviti dal ristorante Bottagisio.

Giunti a Castelvecchio ci fermeremo ad ammirare le maestose arcate del ponte medievale degustando un pinot grigio della Cantina Albino Armani.

Infine, arrivati via fiume alla settecentesca Dogana fluviale in zona Filippini, terminiamo la discesa dell’Adige con un Sauvignon sulla meravigliosa darsena fluviale. Sarà possibile inoltre visitare il Museo dell’Adige ospitato all’interno dell’edificio.

Per la navigazione utilizziamo gommoni da rafting, ciascuno dei quali, in osservanza ai protocolli Covid, ospita fino ad 8 persone (a fronte di una capienza di 12) oltre alla guida fluviale F.I.Raft.
Ai partecipanti sarà fornito un giubbotto salvagente e, per chi lo desidera, una pagaia. All’altezza del ponte della Vittoria e del meraviglioso ponte Pietra, di epoca romana, i partecipanti potranno vivere il piccolo brivido del passaggio sulle onde del fiume.

I vini che verranno degustati nel corso della serata sono prodotti da Cantina Albino Armani di Dolcè (Verona), ed in particolare verranno proposti in assaggio i vini: SCHIAVA (Valdadige DOC), PINOT GRIGIO (Terradeiforti Valdadige DOC) e SAUVIGNON (IGT Trevenezie).

www.albinoarmani.com

Cantina Albino Armani – Storia

Quattrocento anni nella vigna e la passione per il vino. Nella Valle dell’Adige la storia della mia famiglia e quella della viticoltura camminano insieme da molto tempo. Tutto cominciò il 7 dicembre 1607, quando Domenico Armani firmò il documento notarile, ora custodito nell’Archivio Storico di Trento, che gli consegnava i terreni con “arbori e vigne” appartenuti al padre Simone. E’ una storia collettiva, che da quel momento prende il nome di una famiglia.

Quattro secoli che sono diventati tradizione, una tradizione che ogni giorno mi insegna il metodo, il rispetto e la tenacia. E mi stimola a crescere ancora. Con la convinzione che il mio sia il più bel lavoro del mondo, che mettere le mani nella terra per farla diventare vino, sia il più bel mestiere che potesse capitarmi di fare nella vita.

Mi ispira un pensiero semplice e allo stesso tempo potente: rispettare la terra e i luoghi dove sono cresciuto. Dove fin da bambino, insieme a mio padre, ho imparato a giocare fra le botti della cantina e le vigne della campagna; dove ho imparato cosa fosse la vita e cosa fosse la vite. Poi ho imparato ad amare e a rispettare anche altri luoghi e altre terre, quelle che ho conosciuto più in là negli anni, in Veneto, in Valpolicella, nella Marca Trevigiana, in Friuli. Luoghi e territori che piano piano, con pazienza, sono diventati anche i miei luoghi e i miei territori.

Sono convinto che la viticoltura sia un bene prezioso da proteggere con scelte precise e ragionate. Ma al centro ci deve essere sempre l’uomo, il suo eccezionale sforzo per far crescere la vite e per trasformare l’uva in vino. L’uomo che conosce la tradizione e la tramanda, confrontandosi sempre, con la sfida dell’innovazione. Perchè la tradizione, da sola, non basta.

In campagna e in cantina, mi hanno insegnato, si fa quello che si deve fare: naturalmente e senza compromessi.
Il risultato sono i miei vini.

 

QUANTO COSTA?

35 € per adulti / 30 € bambini (bibite e succhi)

comprensivi di materiale nautico, guida fluviale F.I.Raft., degustazione nei  punti sopra indicati, visita al Museo dell’Adige, navetta per la nostra base e assicurazione.

Dettagli:

Età minima: 3 anni.
Non serve saper nuotare né avere esperienze pregresse.
In caso di pioggia l’uscita può essere annullata o rinviata con almeno 2 ore di preavviso.
Prenotazione obbligatoria al +39 339 2322491 oppure eventi@adigerafting.it

QUANDO?

Ecco le date nelle quali ci si può iscrivere anche singolarmente:

Domenica 12 luglio 2020
Sabato 25 luglio 2020
Sabato 8 agosto 2020
Sabato 22 agosto 2020
Sabato 5 settembre 2020
Sabato 26 settembre 2020

POSTI LIMITATI

In alternativa organizziamo uscite a richiesta per gruppi di almeno 6 persone.
Contattateci per concordare la data e l’orario che preferite


ORARI

  • Ore 17.45: ritrovo alla fermata bus di San Fermo (Stradone San Fermo, 2 – Verona – v. mappa e immagine in fondo) per raggiungere con navetta privata la nostra base al Chievo – Centro sportivo Bottagisio.
  • Ore 18.00: arrivo alla base, registrazione e primo aperitivo.
  • Ore 18.30: imbarco.
  • Ore 19.15: arrivo nei pressi di Castelvecchio per il secondo step del percorso per degustazione secondo vino e racconti sull’antico utilizzo del fiume.
  • Ore 20.00: arrivo alla ex Dogana fluviale in centro storico, ultimo aperitivo e illustrazione del Museo dell’Adige.
  • Ore 20.30: termine attività.

DOVE?

Per tutti gli appuntamenti il ritrovo è fissato alle ore 17.45 alla fermata bus di San Fermo (Stradone San Fermo, 2 – Verona).

COSA ASPETTI? Compila il modulo di richiesta informazioni e invia la tua richiesta di prenotazione, aggiungendo eventuali note particolari. A presto….